Algoritmo di LinkedIn.. questo sconosciuto? Conosciamolo assieme

Come creare un annuncio su Facebook Marketplace
aprile 2, 2019

Come per le altre piattaforme social, anche LinkedIn fornisce agli utenti un algoritmo di ricerca per reperire i contenuti pubblicati. L’algoritmo di LinkedIn permette di selezionare i risultati dividendoli in diverse categorie:
persone
offerte di lavoro
contenuti
aziende
scuole o università
gruppi
a cui è possibile applicare diversi filtri, che comprendono la distanza di collegamento dall’account che cerca, la località, l’attinenza con un’azienda di riferimento, la lingua del profilo e altre opzioni a cui è possibile accedere dietro pagamento.
Ora c'è un Ma.. che ci fa capire che non è poi così semplice, e lo studio è necessario per capire come creare la nostra stategia di marketing e raggiungere il nostro target!
L'Algoritmo si è trasformato, e con lui tutto il processo di ottimizzazione della propria ricerca, privilegia quindi la qualità di contenuti assieme all'attenzione sulla reputazione di ogni singolo account.

Vediamo allora il Diagramma di Flusso dell’algoritmo come devono essere gestiti reputazione per un profilo

1

Step 1

Lo studio di LinkedIn

I nostri membri 567M utilizzano il feed di LinkedIn per parlarsi molto: più di un milione di post, video e articoli fluiscono attraverso il feed di LinkedIn ogni giorno. Questa è la storia di come abbiamo scoperto alcuni dolori in crescita sia per i creatori sia per gli spettatori nel feed;... Studio di LinkedIn Completo qui .

Step 2

Il Principio dell'Algoritmo

Sebbene il Social Media sia legato alle tematiche professionali e lavorativi, l’algoritmo di LinkedIn tiene conto delle interazioni degli utenti, dando priorità a contenuti che considera rilevanti e coinvolgenti.
La visibilità dei contenuti dipende quindi moltissimo:
dalla reputazione dell’account e il primo filtro riguarda il giudizio espresso dall’algoritmo di LinkedIn nei confronti del contenuto.
moltri altri fattori concorrono a determinare la qualità del post, dal secondo filtro in poi il contenuto è visibile sul feed, e comincia a risentire degli effetti delle interazioni con gli utenti.
L’algoritmo è organizzato nelle seguenti 4 fasi:
Classificazione automatica (Non appena pubblichi un contenuto,un sistema automatico lo analizza e praticamente in tempo reale lo inserisce in una delle tre categorie :Spam - Bassa Qualità - Ottima Qualità
Analisi del tuo contenuto i riferimento alle azioni legate ad una porzione scelta dall'algoritmo della tua rete come questa si comporta in base al contenuto emesso
Controllo anti-spamSi controlla la qualità di chi ha interagito con il post, proprio per evitare che qualcuno possa falsarne il risultato, per questo la rete deve essere costruita su interazioni reali e ben mirate!
Controllo umanoQuest'analisi si verificherà quato il post raggiunge davvero ottimi risultati, allora veri e propri revisori di LinkedIn analizzeranno l’intensità del contenuto.

2
3

Step 3

Consigli per migliorare il feed di LinkedIn

Eliminare i contatti aggiunti senza una motivazione professionale.
Scrivere contenuti di valore I testi lunghi su LinkedIn vengono apprezzati, soprattutto quelli che generano commenti, facendo leva su temi caldi o sulla richiesta di suggerimenti alla community;
Inserirsi e partecipare a Gruppi rispettando le norme scritte interne ad ogni gruppo Arricchire il testo con immagini o video


Comments are closed.